CV Evoè!Teatro

SCARICA IL CV: Evoè!Teatro_CV 2018

Logo Evoè

La compagnia, formata da Emanuele Cerra, Clara Setti, Marta Marchi, nasce nel 2011 a Rovereto (TN) e realizza progetti artistici con l’obiettivo di rispecchiare la complessità della contemporaneità dando voce a drammaturgie inedite di autori viventi del panorama europeo. Tra gli autori messi in scena, l’argentino Rafael Spregelburd, i drammaturghi tedeschi Philipp Löhle e Roland Schimmelpfennig.

Produzioni / Drammaturgia Contemporanea

TUTTO di Rafael Spregelburd

Regia Alessio Nardin

con Silvio Barbiero, Alessandro J.Bianchi, Nastassia Calia, Emanuele Cerra, Clara Setti

Perché tutto nello Stato diventa burocrazia? Perché tutta l’Arte diventa commercio? Perché tutta la Religione diventa superstizione? La comicità amara di Rafael Spregelburd si concentra su tre domande: tre situazioni che si susseguono a ritroso nel tempo, risucchiando personaggi e atmosfere in una drammaturgia disarticolata che non trova soluzioni ma pone domande.

Debutto nazionale il 25 gennaio 2013, Teatro Cartiera, Rovereto (TN)

Debutto regionale il 31 gennaio 2013, Teatro Aurora, Marghera (in presenza dell’autore)

 

BANDIERINE AL VENTO
di Philipp Löhle (Traduzione Nadja Grasselli)

Regia Toni Cafiero

con Clara Setti, Silvio Barbiero, Marta Marchi, Emanuele Cerra

Bandierine al vento è una commedia pop sulla famiglia intesa come cellula economica di base della società,

forma primitiva di organizzazione tra esseri umani. L’economia è la vera protagonista dell’opera, il vento che fa muovere i vari personaggi, bandierine che cercano di stare “insieme” nonostante tutto. Quanto condiziona l’economia i nostri rapporti e le nostre relazioni? La Famiglia, cellula di base della società, viene portata alle sue estreme e paradossali conseguenze..

Debutto: 18 febbraio 2016: Auditorium Melotti Rovereto

In scena al PICCOLO TEATRO di Milano per TRAMEDAUTORE FESTIVAL il 20 settembre 2016

 

IL DRAGO D’ORO
di Roland Schimmelpfennig
(Traduzione Stefano Zangrando)

Regia Toni Cafiero

con Clara Setti, Silvio Barbiero, Marta Marchi, Emanuele Cerra, Paolo Grossi

Un ringraziamento particolare a Michele Abbondanza

uno spaccato crudele e intricato della società di oggi, un microcosmo di relazioni, incontri, coincidenze, dinamiche famigliari, giochi di potere, violenze. Il vortice di violenza sembra essere l’unica forma di evasione dalla prigione che la società stessa ha costruito per i suoi individui, costretti a lottare, ad apparire, a sfruttare e sopraffare l’altro al fine di sentirsi vivi.

In collaborazione con La Corte Ospitale – Forever Young 2017/2018 e Pergine Festival

Primo studio 10 luglio 2018 #vetrinadelleidee Pergine Festival

Anteprima 12 luglio 2018: Rassegna Estiva “L’Emila e una notte”

Teatro Civile

STRADA PROVINCIALE 40

Regia e drammaturgia Cristina Belgioioso (con il contributo di Dario Merlini),

con Nastassia Calia, Martina Galletta, Gabriella Italiano, Alice Protto

In scena a Festival Scintille di Asti / Festival LaMama Spoleto Fringe Festival /Roma Fringe Festival (vincitore della menzione speciale de il Fatto quotidiano) / Edge Festival, teatro Argomm e Carcere San Vittore, Milano / Festival dei beni confiscati alle mafie, Associazione Suoni Sonori, Milano / Università Bicocca, Milano (a chiusura del convegno “Prostitu(i)te”) / Teatro Elfo Puccini, Milano all’interno della rassegna “Nuove Storie”

LA PROSTITUZIONE RACCONTATA AL MIO OMEOPATA

Regia e drammaturgia Laura Tassi

con Nastassia Calia, Martina Galletta, Gabriella Italiano, Alice Protto

In scena al Teatro Elfo Puccini, Milano all’interno della rassegna “Nuove Storie”

Spettacolo selezionato per il concorso “playFestival” del Teatro ATIR Ringhiera, Milano

È GUERRA Da Gli ultimi giorni dell’umanità di Karl Kraus

Regia e drammaturgia: Nadja Grasselli

In scena: Emanuele Cerra, Michele Guidi, Marta Marchi, Clara Setti

Creazioni sonore dal vivo: Antonio Bertoni

Uno studio sui confini della guerra. A partire dalla prima guerra mondiale la guerra è. Non esiste per essa ormai la possibilità di un altro tempo verbale perché da allora ci ritroviamo in uno stato di guerra permanente, senza limiti spazio-temporali. Dove e quando inizia una guerra? E soprattutto quando e dove finisce?

Debutto il 21.11.2014 a Palazzo Alberti all’interno della mostra “Lo sguardo inquieto” (Museo Civico di Rovereto)

Spettacolo che ha partecipato al TACT Festival 2015 (Trieste) in scena al Teatro Rossetti.

NOTTE INTERROTTA

Regia e drammaturgia Nadja Grasselli

in scena Marta Marchi / al suono Federico Robol (sax e flauto)

uno spettacolo per luoghi non teatrali che affronta il tema della mercificazione del sesso e del corpo femminile, e sulle forme di schiavitù contemporanee.

COSA CI FANNO QUI TUTTE QUESTE DONNE?

Drammaturgia Roberto Traverso

con Emanuele Cerra, Marta Marchi, Ioana Rufu, Clara Setti / voce registrata di Ida Marinelli / musiche Alnico 2

Un lavoro che parte dalla relazione tra maschile e femminile con il desiderio di indagare le zone d’ombra: sfumare i contorni per approfondire il rapporto tra amore e violenza, tra realtà e percezione.

PRESENTAZIONE PRIMO STUDIO IT FESTIVAL 2017/ Fabbrica del vapore Milano

PROGETTO FINALISTA SCINTILLE 017

Teatro di maschera

ANFITRIONE Mon Amour

Regia Emanuele Cerra

Con Clara Setti, Marta Marchi, Silvio Barbiero, Mattia Giordano

Ideazione scenografica: Lorenzo Zanghielli


In “ANFITRIONE Mon Amour” viene investigato il tema dell’ideale in amore e della sua possibile (o impossibile) concretizzazione con leggerezza e ironia. Si affronta la tragicommedia coniugale di Anfitrione alle prese con un rivale difficilissimo da sconfiggere: il dio Giove, incarnato nei suoi stessi panni.
Commedia in maschera che prende spunto dall’Anfitrione di Moliere. Il
linguaggio della maschera è valorizzato grazie all’utilizzo di tecnologie video e audio sperimentali. Un lavoro che desidera riflettere sulla complessità dell’amore nella sua inevitabile relazione tra “me” e “l’altro”.

Il progetto vuole rilanciare il linguaggio della maschera in chiave contemporanea, sia come patrimonio culturale e tradizionale, sia come linguaggio teatrale trasversale, in grado di raggiungere e coinvolgere tutta la popolazione, esplorando tematiche universali rapportate alla società in cui viviamo. Il tema dell’amore, inteso come rapporto tra amore concreto e amore ideale, vuole essere uno spunto di riflessione per le nuove generazioni, perennemente alla ricerca di una personale e realizzabile idea di amore, in una società in continua e frenetica trasformazione.

Spettacolo vincitore del Bando Off/Sanbapolis Residenze diffuse 2015


in collaborazione con: Centro Servizi Culturali S. Chiara, Spazio OFF, Opera Universitaria di Trento

Debutto: 15 dicembre al Teatro Sanbapolis (Trento)

Teatro Classico

KAUKALIAS quando volare vuol dire vivere

spettacolo liberamente tratto da “Il gabbiano” di A. Cechov

regia Alessio Nardin

con Alessandro J.Bianchi, Nastassia Calia, Emanuele Cerra, Paolo Malvisi,

Marta Marchi, Moreno Petroni, Clara Setti

La vita di una decina di persone si interseca continuamente attorno ad un contesto familiare: un gruppo di artisti, o aspiranti tali, si ritrova, per una serie di coincidenze, isolato in una casa di campagna. L’incrociarsi delle loro vite concrete mette in evidenza interrogativi condivisi tra i vari protagonisti: la necessità dell’arte nella vita dell’uomo, la necessità del sogno ispiratore nell’arte, la necessità di avere un sogno nella vita per la sua stessa essenza. Temi che animano il testo come un fiume carsico, un filo conduttore che collega tra loro vite ed esperienze diverse; un pretesto per interrogare attori e spettatori sul ruolo del sogno, dell’arte e dell’uomo nella società contemporanea del 2014.

Debutto il 15 maggio 2014 a Smart Lab (rassegna teatrale OFF-side)

Collaborazioni

GIUDIZI UNIVERSALI

uno spettacolo itinerante da 4 testi di Roberto Cavosi

regie di Stefano Cordella, Giacomo Ferraù, Maura Pettorruso, Clara Setti

con Maura Pettorruso, Stefano Pietro Detassis, Clara Setti, Marta Marchi, Emanuele Cerra
sound design Gianluca Agostini / realizzazione scenografica Lorenzo Zanghielli /organizzazione Daniele Filosi
uno spettacolo di TrentoSpettacoli e Evoè!Teatro

Lo spettacolo ‘Giudizi Universali’ nasce dall’incontro di due compagnie trentine con il progetto ‘Teatro-Giornale’ del drammaturgo italiano Roberto Cavosi, un corpus di suoi testi che, prendendo spunto da un fatto storico o di cronaca, illuminano temi, questioni e problemi del nostro tempo.

Debutto: 20 aprile 2018 Auditorium Melotti Rovereto

Progetti Internazionali

ABISSI-ABGRÜNDE-ABYSSES ispirato a “La stiva e l’abisso” di Michele Mari

Regia e drammaturgia di Nadja Grasselli

con Paolo Malvisi e Giorgio Squilloni

Residenza internazionale svoltasi a Berlino che ha coinvolto 12 artisti nella creazione di una performance multimediale in più lingue. Spettacolo prodotto da LMN-Liminale Räume (DE) in collaborazione con Evoè!Teatro (IT) e Small House Production (NL).

ABC/ABSEE/ABSEA/ABYSSEY/ABYSSES7ABYSSEYES/a travelling pergormance in metamorphosis

Idea e regia Nadja Grasselli

con Marta Marchi, Paolo Malvisi, Andreas Hannes

Residenza internazionale svoltasi a Lipsia che ha coinvolto 13 artisti di varie nazionalità nella creazione di una performance itinerante che unisce musica e teatro. Un progetto internazionale realizzato da LMN-Liminale Räume (DE), con Small House Production (NL) e Evoè!Teatro (IT)

Mologhi

FAME: un monologo da mangiare

con Emanuele Cerra

Percorsi sonori live: Antonio Bertoni

Uno spettacolo da tavola, un viaggio attraverso i sensi che accompagnano il doloroso vizio e la sublime virtù di cui è affetto il popolo del bel paese: Mangiare.

Fame è un viaggio nei sensi da tavola che si svolge proprio lì dove l’arte della buona forchetta si esprime: nei ristoranti, durante le cene, in quell’intervallo di piacere che sta tra il dolce e il caffè.

Formazione

LAD – Laboratorio permanente d’Arte Drammatica

Direzione artistica Alessio Nardin

Il LAD vuole essere un luogo dove realizzare percorsi-pedagogici e di ricerca teatrale di alta formazione professionale che intendono offrire attraverso l’insegnamento e la messa in pratica di strumenti specifici una proposta alternativa nel panorama della ricerca teatrale, per rinnovarne il suo valore nel campo dell’Arte Drammatica.

Progetto di ricerca, formazione e produzione artistica svoltosi a Rovereto (Opificio delle Idee, Smart Lab) nei seguenti periodi: giugno-luglio 2013 – settembre 2013 – dicembre 2013

Conferenze

5 novembre 2014 – Forum sul tema

Al Teatro Zandonai ‘Visioni’ di Teatro Contemporaneo

un’occasione di riflessione artistica a più voci

condotto da Emanuela Rossini

La ripresa il 5 novembre di uno spettacolo ‘contemporaneo’ – Tutto, di Rafael Spregelburd e messo in scena dalla Compagnia roveretana Evoè!Teatro – nella suggestiva ‘cornice d’epoca’ rinnovata del Teatro Zandonai: quale miglior occasione per interrogarsi intorno a questi due termini – teatro classico e teatro contemporaneo – con cui oggi si classificano spettacoli, artisti, epoche culturali diverse creando con queste parole spesso cesure, generazionali e tra epoche? E soprattutto, che cosa ne pensano gli artisti del territorio e le realtà teatrali emergenti?

Condotto da Emanuela Rossini, l’appuntamento vuole essere l’occasione per parlare anche di nuova drammaturgia e di come la traduzione teatrale da sempre faccia da trait d’union tra un’eredità del passato ed il sentire contemporaneo, grazie alla partecipazione all’ incontro di Philipp Löhle, drammaturgo tedesco.

31 gennaio 2013

Incontro con Rafael Spregelburd

In occasione del debutto regionale dello spettacolo “Tutto” di Rafael Spregelburd al Teatro Aurora di Marghera, l’autore argentino si confronta in un incontro pubblico con il regista dello spettacolo Alessio Nardin e la compagnia teatrale presso la libreria Feltrinelli di Mestre.

Interverranno all’incontro esperti di drammaturgia di teatro contemporaneo, registi e direttori teatrali coordinati da Antonino Varvarà, con l’intervento di Paolo Puppa

18 aprile 2012 – Convegno

Sentio ergo sum

Un convegno organizzato con l’obiettivo di approfondire l’incontro tra studi neuro scientifici e studi teatrali. L’evento si è svolto presso la sala conferenze dell’Auditorium Melotti e ha visto la partecipazione di ricercatori e docenti di diverse università italiane, tra le quali l’Università degli Studi di Trento.

Rassegne Teatrali

OFF-side Cultura&Teatro

https://www.facebook.com/RassegnaOFFside/

OFF-side è una rassegna culturale eterogenea che sigla la nascita della prima rete di promozione culturale di quartiere italiana con l’obiettivo di creare, nel quartiere Brione di Rovereto, un cartellone condiviso di offerte culturali. I promotori principali dell’iniziativa sono: Evoè!Teatro, Smart Lab e la rete di Quartiere Solidale.Quartiere Solidale.

EDIZIONE 2013/2014: OFF-side Escursioni nel Teatro Contemporaneo

EDIZIONE 2014/2015: OFF-side Storie in Viaggio

EDIZIONE 2015/2016: OFF-side Cultura&Teatro

EDIZIONE 2016/2017 OFF-side Diritti&Rovesci

EDIZIONE 2017/2018 OFF-side Quantità minime di felicitò

RIFRAZIONI INDIPENDENTI al Teatro di Mori

In collaborazione con il Comune di Mori, Evoè!Teatro dà vita alla Rassegna Teatrale “Rifrazioni Indipendenti”, un compendio di sfumature pescate dal mare del teatro indipendente italiano, con grandi personalità artistiche e maestri che non si accompagnano ai circuiti principali, ma che seguono un loro personale percorso di crescita e sviluppo dell’arte della messa in scena. Il tema del percorso sarà l’esplorazione, e così come l’escursionista cerca i sentieri e i panorami sconosciuti così questo primo anno entreremo nella pluralità dei generi che compongono questo mondo teatrale.

EDIZIONE 2016/2017: Rifrazioni Indipendenti

EDIZIONE 2017/2018: Grazie e disgrazie di un paese

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...